Fioriere in Legno: Guida all’acquisto

Se sei finito qui è perché come sei un amante del verde e delle piante e quindi stai cercando un modo per abbellire il tuo giardino o il tuo terrazzo con delle fiorerie in legno.

fioriere in legno

 

Probabilmente anche tu hai tentato in mille modi di costruirtene una da solo, ma alla fine ti sei arreso, perché le cose da fare sono sempre troppe, se ne cominciano mille e non si riesce quasi mai a portare a termine ciò che si vorrebbe.

Beh! Ti do’ una grande notizia! Puoi risparmiarti il tempo per fare altre cose!

COME SCEGLIERE UNA FIORIERA

Adesso cercherò di darti una mano per scegliere quella che più si adatta alle tue esigenze e se leggerai con attenzione, in meno di un’ora l’avrai acquistata comodamente da casa e in due giorni ti sarà consegnata, così sarai pronto per giocarci il prossimo fine settimana.

Innanzitutto cominciamo col capire:

  1. se cerchi una fioriera per abbellire il tuo soggiorno o il tuo ingresso, o se hai un giardino o un terrazzo o ancora un balcone, se si tratta quindi di una fioriera da interno o da esterno

 

  1. quindi dovresti decidere se hai intenzione di metterci delle piante vere o in plastica, o anche semplicemente se vuoi coltivarci delle piante aromatiche  come per esempio tipo timo, salvia o rosmarino che sono piante che hanno una loro utilità e senz’altro sono bellissime durante la fioritura. Queste informazioni sulle quale ti faccio riflettere servono per capire la grandezza dello spazio che ti necessita per installarla e anche la capacità di litri necessaria a contenere la quantità di à terra adatta al tipo di pianta che intendi coltivare.
  2. La scelta del materiale: le fioriere si trovano in commercio di tantissimi materiali, in PVC, in marmo, in pietra ma se la pensi come me avrai sicuramente scelto per una fioriera in legno. E’ noto che il legno è più caldo, è più d’effetto, arreda di più e ti permette anche di cambiare colore semmai ti stancassi , e di riadattarla ogni cambio di stagione al tuo giardino o alla tua casa, o anche semplicemente, se vuoi lasciarla nel suo colore naturale, di ravvivarlo con una mano di impregnante a primavera, se durante l’inverno l’hai lasciata fuori.
  3. Devi scegliere tra una fioriera in legno già pronta o una da assemblare. Quest’ultima ipotesi mi sembra un ottimo compromesso tra quello che avevi pensato di fare o che avevi già cominciato a fare, e una fioriera già bell’e pronta. Oggi ne puoi trovare di molto belle e facili da assemblare, provviste del loro kit di montaggio a dei prezzi veramente vantaggiosissimi che ti vengono consegnate direttamente a casa tua.

Segui bene le istruzioni, solitamente sono a prova di scimmia e non dovresti perdere la strada. Ci sono riuscita persino io.

Non dovresti avere grossi problemi a trovare i vasi da inserirci perché normalmente sono fatte appositamente per accogliere le misure standard dei vasi in commercio.

 

 

  1. Adesso dopo avere seguito passo passo i punti precedenti, non ti rimane che concentrarti sull’estetica. Come vuoi che sia la tua fioriera? Rettangolare? Quadrata? Con le griglie? Alta, bassa? Hai già pensato a tutto questo? Forse posso darti dei validi consigli in proposito perché magari non hai pensato che una fioriera alta può essere utilizzata anche da interno, per creare ad esempio due ambienti separati all’interno di un soggiorno molto ampio.

Una fioriera può aiutarti a dividere una sala da pranzo da un soggiorno, creando una sorta di parete divisoria fiorita, posto che tu abbia scelto delle piante che fioriscono anche all’interno, o una pianta sempreverde.

 

Le fioriere con le griglie invece meglio si adattano all’esterno dove puoi fare salire dei meravigliosi gelsomini a primavera, o riempirla di un qualsiasi rampicante che ha bisogno di poche cure e crescerà fitto e velocemente, in modo da difenderti elegantemente dagli occhi indiscreti dei tuoi vicini.

 

ACQUISTARE UNA FIORIERA IN INTERNET

Siamo quindi arrivati alla scelta,  tu avrai identificato quello che ti serve e quello che ti piace e quindi ti starai chiedendo dove andare a comprare questa benedetta fioriera. Bene ti dico: come sempre Internet la fà da padrone, se non hai voglia di andare a consumarti le scarpe da IKEA per poi dover montare pure il cacciavite, e se non hai voglia di fare code chilometriche da Le Roy Merlin,  farai come me un giro sul web e sono certa che ti si aprirà un mondo d possibilità e di idee che non avevi neppure preso in considerazione.

 

Sul web si sa, ormai si trova di tutto e anche prodotti di ottima qualità. Posso segnalarti qualche link utile dove acquistare accessori da giardino a prezzi economici e di ottimo livello sono sicura che mi ringrazierai.

Anzi Lasciami un commento e fammi sapere dove hai acquistato e se hai superato la “prova della scimmia”.

Buona Fioriera a tutti!

Fioriere in Legno: Guida all’acquistoultima modifica: 2015-07-10T18:25:57+02:00da gardenico
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment