Come creare un prato inglese fai da te

Il prato da giardino è una meraviglia da vedere, è costituito con erbe di tipo sottile e necessita di svariate attenzioni.

Tipologie di prato

Per creare un prato puoi usare diversi tipi di prato:

  • il prato decorativo per il giardino
  • prato agonistico o sportivo
  • il prato per produrre il foraggio

Spesso nei prati di produzione invece è la presenza delle infestanti, e questo rende il prato antiestetico.

I prati adatti allo sport come quelli di calcio o di tennis, necessitano di manutenzione continua per avere una resa perfetta.

Infine vi sono i prati decorativi che diversamente da altri prati sono costituiti da erbe particolarmente pregiate ed esteticamente belle da vedere.

Tipologia di erba per prato e sementi

sementi prato

Vediamo ora quali tipi di semi usare per fare il prato inglese: poa, la festuca, l’agrostide, graminacee.

La scelta del tipo di prato dipende da svariati fattori, primi di tutto: l’esposizione, il clima e tipo di terreno.

Potrai scegliere tra prato da abbellimento o in alternativa prato calpestabile, resistente al calpestio ed adatto ai giochi per bambini all’area aperta.

Sin da subito occorre sapere il tempo che si potrà poi dedicare per la manutenzione del prato stesso.

Tipi di semi per prato, ecco la festuca

La Festuca, per esempio è una varietà di semi per prato che si amalgama ai terreni aridi. Come per esempio la festuca ovina e la festuca rubra.Hanno una lenta e lunga crescita, di fatto sono particolarmente utili per chi non ha molto tempo da dedicare alla cura del manto erboso.

Agrostis: Perchè usarlo per il prato

Il semente di Agrostide non necessita di continue rasature. Il manto erboso è molto fitto, ed ha una discreta resistenza al calpestio. La migliore categoria di semi per prato più comprata on line è l’Agrostis Stolonifera.

Il loietto come seme per il prato

Il semente da prato Loietto è senza dubbio la tipologia di semi più diffusa nella realizzazione del prato all’inglese, è resistente al calpestio e si adatta a molti tipi di terra.

Unico neo del Loietto consiste nel fatto che tende a soffocare le altre erbe, per questo motivo è consigliabile usarla insieme ad un miscuglio di semi per prato.

Tipi di prato per giardini

Esistono diverse tipologie di prato, alcuni sono più facili da curare, altri invece necessitano di manutenzione continua e fatta bene. ci sono prati che non hanno bisogno di essere tagliati o rasati frequentemente invece altre tipologie che prevedono una rasatura anche di una o due volte a settimana, come per esempio i prati da giardino realizzati con la dichondrea repens.

E’ preferibile fare prima un’analisi chimica del terreno per capire se ci sono I presupposti per far attecchire il prato, in caso contrario occorrerà ricorrere ad ulteriori procedure.

Puoi optare anche per l’acquisto di semi da prato realizzati con miscugli di semi diversi tra loro. Una volta seminati semi si dovrà attendere un periodo di almeno tre mesi per permettere al terreno di essere esposto agli agenti atmosferici. Intanto si può procedere con l’eliminazione delle infestanti.

Prato da calpestare: cosa sapere

Una delle caratteristiche che il terreno deve avere è la permeabilità dell’acqua, in questo modo si potrà ottenere un buon prato calpestabile. Se il tuo terreno non gode di queste caratteristiche dovrai aggiungere del fosforo, del potassio e dell’azoto. Chiedi ad un consorzio agrario consigli specifici. Nel caso in cui sul tuo terreno troverai l’argilla dovrai aggiungere invece humus e letame per fare attecchire bene le radici del prato al terreno. La parte del terreno fertile dovrà misurare almeno 30 centimetri di profondità. Un terreno ottimale dovrebbe presentare un buon 80% di terriccio ed un 20% di sabbia

Prato pronto: a zolle o a rotoli

Se non hai voglia di aspettare e vuoi avere un prato inglese pronto, puoi farlo comprando il prato a zolle oppure a rotoli. Chi vuole optare per l’acquisto di un prato da giardino pronto dovrà spendere un prezzo più alto dovuto ai seguenti vantaggi: velocità di creazione, nessuna erbaccia presente e le annaffiature non sono frequenti.

Manutenzione prato: Consigli utili

Il prato necessita di essere innaffiato in modo adeguato durante i periodi di siccità, altrimenti si rischia di danneggiarlo. In linea di massima in estate si procede con innaffiamenti 1/2 volta a settimana.

Fa parte della manutenzione del prato anche la rastrellatura del manto erboso da effettuare con una scopa metallica per togliere eventuali elementi solidi

Concimazione e Diserbanti

La concimazione del prato va eseguita in aprile, cercando di individuare ed eliminare le principali erbe infestanti come il trifoglio|Per concimare il prato occorre aspettare il mese di aprile, e come sempre bisogna anche rimuovere qualsiasi erba infestante|Durante il mese di Aprile si potrà concimare il prato avendo cura di rimuovere anche eventuali erbe infestanti|Puoi concimare il prato nel mese di Aprile e dovrai combinare a questa lavorazione anche l’eliminazione di erbe infestanti che rendono il manto erboso anti estetico. Per rimuovere le erbacce puoi fare uso di diserbanti, nel mese di maggio e giugno.

La tosatura del prato è infine la parte finale della manutenzione Con la tosatura fornirai al prato un colore vivo e sarà molto gradevole da vedere.

Prezzi sementi da prato online

Che prezzo hanno i sementi per il prato all’inglese? La risposta è “dipende”. Il prezzo dipende infatti da svariati elementi, dalla destinazione finale del prato, dalla tipologia di sementi e dalla marca scelta.

Puoi comperare dei discreti sementi per prato online attraverso siti specializzati in giardinaggio, consorzi agrari oppure trovare offerte di sementi per prato su Amazon o http://www.ebay.it.

Sul sito web pratoinglese.net troverai diverse guide utili per fare un prato come un giardiniere professionista.

Come creare un prato inglese fai da teultima modifica: 2017-01-21T17:54:06+00:00da gardenico
Reposta per primo quest’articolo

Add a Comment